Il silenzio assenso

È curioso notare come, ad un’azione politica sull’affaire tunnel e riqualificazione del centro cittadino firmata M5S Termoli, sia il Sindaco che la sua maggioranza consiliare non abbiano proferito parola. Sindaco e Giunta che da una parte vengono eletti dai cittadini per prendersi cura del bene comune e dall’altra stipulano una convenzione con un privato che consegna il centro cittadino nelle mani di un’impresa edile.
Nessuna risposta abbiamo ricevuto circa le accuse della svendita ad un’azienda privata.
Nulla sulla perdita del guadagno annuale di 600.000 euro derivanti dai parcheggi blu centrali ceduti alla De Francesco srl.
Nulla sui nuovi appartamenti, i box auto e i locali commerciali fronte mare previsti nel progetto e che resterebbero di proprietà della ditta.
Nulla sul Piano del Traffico Urbano obbligatorio per legge, oggi assente.
Nulla sui costi di gestione e manutenzione del tunnel.
Nulla sulla “penale-trabocchetto” per le tasche dei cittadini termolesi.
Nulla di nulla su nulla.
Questo silenzio da parte dell’Amministrazione ci fa credere che ciò che abbiamo verificato e che si evince dai documenti esaminati sia considerato vero anche da Sindaco e company.
Come si dice: “chi tace acconsente”.
All’amministratore della De Francesco srl, che nella risposta pubblicata dai giornali nei giorni scorsi si attacca a fatti e circostanze come gli ubriachi ai lampioni (non per farsi illuminare ma per farsi sostenere), vogliamo dire che tutto ciò che abbiamo scritto è 100% documentabile.
Come mai De Francesco non contesta l’accusa della svendita della città?
Attendiamo con ansia di incontrare gli amministratori di Atessa che lui stesso vorrà invitare. Sarà un bel discutere alla presenza degli amministratori di Vasto invitati da noi, ai quali chiederemo come mai la De Francesco srl, ha chiesto 1 milione e 200.000 euro di danni per il parcheggio cittadino e se la cosiddetta “penale-trabocchetto” c’entri qualcosa.

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *