Depuratore, operazione “Fiato sul collo”

Continua l’azione di controllo da parte del M5S nei confronti dell’operato dell’amministrazione Sbrocca.
In questo caso il Movimento 5 Stelle, grazie al supporto del suo portavoce in Consiglio Comunale Nick Di Michele, ha protocollato un’interrogazione inerente l’intervento denominato “Interventi di ottimizzazione, miglioramento e potenziamento del sistema fognario, di collettamento e depurativo”.
Nella fattispecie i lavori permetterebbero di collettare parte dei reflui urbani al depuratore situato in zona Pantano Basso, scaricando in questo modo il lavoro del già saturo depuratore situato in area portuale.
Il Movimento interroga il Sindaco per conoscere i motivi che stanno ostacolando il proseguo dell’iter amministrativo fermo al palo da ormai 14 mesi.
Infatti, da quando vennero nominati due professionisti esterni alla struttura comunale incaricati di occuparsi della progettazione esecutiva/definitiva e della sicurezza in fase di progettazione, non si conoscono più le sorti del progetto.
È utile ricordare che che l’intervento oggetto dell’interrogazione è di assoluta priorità in quanto permetterebbe di risolvere, se pur solo parzialmente, l’annoso problema della depurazione cittadina.
Occorre programmare e farlo per tempo al fine di evitare la gestione continua delle emergenze.interr1

interr2

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *