Piano spiaggia comunale: è tempo di osservazioni.

Nel consiglio comunale del 11/05/2017 è stato approvato il PSC, il piano spiaggia comunale, un documento di programmazione del territorio e nella fattispecie del demanio marittimo.
II P.S.C. definisce e norma le destinazioni d’uso dell’arenile del Comune di Termoli (così come definita dall’art. 28 del codice della navigazione), nonchè la fascia di Demanio marittimo Comunale e sue pertinenze e regola, inoltre, gli interventi e gli allestimenti di natura edilizia e infrastrutturale, nonché
le modalità d’utilizzo dell’Arenile ai fini turistici e ricreativi, in conformità al P.R.U.A.D.M. (Piano Regionale di Utilizzazione delle Aree del Demanio Marittimo, un documento madre, di competenza regionale, a cui il P.S.C. si deve attenere).
Il 18 maggio la delibera di approvazione è stata pubblicata sull’albo pretorio ed ora c’è tempo fino al 28/06 per presentare eventuali osservazioni.
Osservazioni che verranno recepite o meno al prossimo consiglio comunale per l’approvazione definitiva del piano.
Il Movimento 5 Stelle di Termoli presenterà le seguenti osservazioni e invita i cittadini e le associazioni interessate a studiare il P.S.C e a condividere con noi eventuali osservazioni da aggiungere alle nostre.
Lo si può fare commentando l’articolo del blog oppure inviando una mail a m5s.termoli@gmail.com

Osservazioni al P.S.C.

– Il P.R.U.A.D.M. nella definizione delle Aree Libere A2 non fa riferimento alla possibilità da parte del gestore di posizionare ombrelloni. Ravvisiamo pertanto una possibile incompatibilità fra i due documenti e conseguentemente una possibile bocciatura del P.S.C da parte della giunta regionale.

– Chiediamo che vi sia l’obbligo di destinare una zona libera di tipo A2 a Spiaggia Total Inclusive ovverosia una spiaggia libera attrezzata pensata esclusivamente per chi è affetto da disabilità sull’esempio di quanto avviene nella spiaggia di Milazzo con il progetto Open Sea

– Chiediamo che i lotti di nuove concessioni 3 e 4 di tipo C/1 (Tav 7.2) vengano rimodulati a un’ampiezza di 80 mt fronte mare portando così la spiaggia libera adiacente a 161,20 mt di ampiezza anzchè i 121,20 attualmente previsti nel piano.

– Chiediamo la trasformazione dei lotti A2 nr. 8 e nr. 6 in lotto A1

In questo articolo troverete la relazione generale e le tavole di zonizzazione della spiaggia di Termoli, oltre alle schede dei lotti.
Relazione Generale e Norme_Tecniche_Attuazione Rev_05
TavZone 7.1 Rev05 Dicembre 2012 –  Dalla Gondola (Confine Nord) a Grattacielo
TavZone 7.2 Rev05 Dicembre 2012 – Da Grattacielo a Lido delle Sirene
TavZone 7.3 Rev05 Dicembre 2012  – Da Lido delle Sirene a Passeggiata dei trabocchi
TavZone 7.4 Rev05 Dicembre 2012 – Dal Circolo Vela alla foce del Biferno
Tav 8 Rev05 Dicembre 2012 – Schede lotti arenile

Il litorale di Termoli è stato suddiviso in Aree in cui, in base al tipo, corrispondono diverse tipologie di attività e concessioni.

Area Libera A1
In tali aree, non servite da stabilimenti balneari, possono essere consentite solo
strutture in legno o prefabbricato, fino ad una superficie max di 30 mq, utilizzate per
servizi igienici gratuiti, servizi di vigilanza e di primo soccorso. (…)
Sarà cura dell’Amministrazione Comunale provvedere alla pulizia dell’area nonché ad
assicurare il servizio di salvataggio sulle stesse o, in mancanza, ad apporre idonea
cartellonistica informativa e monitoria. Tali strutture dovranno rispettare la tipologia
indicata ed in ogni caso dovranno essere decorose e armonicamente inserite
nell’ambiente circostante.
A tali aree Libere A1 (…) sono state riservate una percentuale non inferiore al 30% dell’intero tratto di litorale di
competenza comunale. Ove possibile, sono state inserite in modo tale che alcune di
esse sono ad intervallare gli stabilimenti esistenti o di previsione, oltre ad una scelta
di localizzazione legata da una facile fruibilità da parte degli utenti in termini di
accessibilità, parcheggi, ecc. Anche in tali aree deve essere rispettata la normativa
per l’eliminazione delle barriere architettoniche di cui alla Lg 104/92 e successive
modifiche ed integrazioni, in modo da garantire la completa fruibilità dell’area da parte
di persone diversamente abili. Le aree che non ancora rispettano la normativa per
l’eliminazione delle barriere architettoniche di cui alla Lg 104/92 devono adeguarsi
alla norma entro 36 mesi dall’approvazione del P.S.C.
In tali aree possono essere realizzate, altresì, strutture in legno o prefabbricate
monoblocco, di dimensioni in pianta max 3 x 3 mt, utilizzabili, dietro preventiva
autorizzazione, da parte dei Comuni, Guardia Costiera o Enti Pubblici per:
– Rimessa degli attrezzi per pulizia spiaggia
– Creazione di punti di vigilanza per polizia urbana e costiera, per la sorveglianza ed
il salvataggio
– Creazione di punti di osservazione naturalistici e di godimento della natura
– Punti di informazione turistica ed alberghiera con collegamento L.A.N. a Comuni e
E.P.T.

Aree Libere Attrezzate A2
Per spiaggia libera attrezzata si intende un’area demaniale marittima non servita da
stabilimenti balneari, destinata alla libera fruizione per la balneazione e caratterizzata
da accesso libero e gratuito. In tale area devono essere garantiti i servizi minimi
gratuiti quali la pulizia, il salvamento, i servizi igienici, la sorveglianza ed il primo
soccorso a mezzo di strutture amovibili di Tipo D in legno utilizzabili anche per la mescita e la ristorazione al banco, al fine di assicurare una migliore fruibilità di tale aree alla
collettività. Una parte di tali aree può essere utilizzata per il ristoro e giochi. E’
possibile, inoltre, il posizionamento di ombrelloni a servizio delle strutture per la
mescita o ristorazione, destinati anche alla balneazione, in numero massimo di 1ombrellone ogni 100 mq di area di superficie della concessione corrispondente con
valutazione in difetto (Es. Area A2 = 2364 mq – Ombrelloni per balneazione ammessi
n° 23). Tale posizionamento può essere effettuato solo in presenza di strutture i legno
per servizi igienici con regolare autorizzazione ASL, oltre agli altri servizi minimi
garantiti. La fruizione per la balneazione di tutta l’area resta libera, con accesso libero
e gratuito.
L’Amministrazione Comunale attrezza e gestisce tali aree direttamente o mediante
terzi (…)
Nel Comune di Termoli, essendo il litorale di competenza maggiore di 10 km, sono
state previste più zone il cui fronte mare sommato risulta non inferiore a 100 mt.
Deve essere rispettata la normativa per l’eliminazione delle barriere architettoniche di
cui alla Lg 104/92 e successive modifiche ed integrazioni(…)
Il Sindaco, tramite Ordinanza emessa annualmente, può destinare un lotto o parte di
un lotto A2 a “Spiaggia per cani” che può essere gestita dal Comune o essere data in
gestione a soggetti terzi secondo norma.(…)
In particolare le “spiagge per cani” sono aree destinate all’accesso dei cani ed al loro
libero svago durante il periodo di balneazione così come indicato dall’ apposita
Ordinanza.(…)

Zona B: fascia di rispetto
Sono aree caratterizzate per la presenza di corsi d’acqua, pinete o simili o perché
interessate da interventi da parte di Enti Pubblici. Rientrano, altresì, in tali aree quelle
escluse dalla delega alle Regioni ai sensi del D.P.C.M. 21/12/1995. In tali aree è
consentita la balneazione solo se non sussistono condizioni di pericolo per pubblica
incolumità. La balneazione è comunque vietata in presenza di apposita Ordinanza.
L’eventuale collocazione dei manufatti non deve contrastare con esigenze di pubblica
incolumità e/o interesse pubblico.

Aree per Concessioni Ordinaria (Stabilimenti a terra o a mare) C1
Sono previsti in tali aree stabilimenti per la balneazione collocati a terra o a mare con
relative cabine spogliatoio, docce, servizi igienici, aree per la preparazione e
l’allestimento di cibi e bevande, ristorazione, nonche attrezzature stabili da spiaggia.
La tipologia degli stabilimenti,a terra o a mare, è legata alla profondità dell’arenile che
dovrà essere accertata dal tecnico progettista dell’opera all’atto della presentazione
del progetto di richiesta concessione demaniale. (…)(…) Le strutture
esistenti che non ancora rispettano la normativa per l’eliminazione delle barriere
architettoniche di cui alla Lg 104/92 devono adeguarsi alla norma entro 12 mesi
dall’approvazione del P.S.C. (…)

Aree per concessioni speciali (solo ombrelloni) C2
Su tali aree è prevista la sola posa ombrelloni su postazioni fisse, sedie, sdraio,
semplici attrezzature di spiaggia, docce oltrechè i W.C. e locali pronto soccorso.
(…) potranno essere richieste in concessione esclusivamente annualmente e per il solo
utilizzo nella sola stagione balneare (…)
(n.d.r. in pratica le C2 sono le concessioni rilasciate agli alberghi e ai resort per l’utilizzo temporaneo)

Aree di ricreazione D
Sono aree destinate alla realizzazione di parchi gioco, zone per la ricreazione ed il
riposo. Vi possono essere, altresì, realizzati chioschi stagionali per la vendita di
generi vari, edicole, gelaterie e quant’altro necessario per le attività ricreative (ove
non in contrasto nello stabilimento e, comunque, a discrezione dell’Amministrazione
concedente). Tali aree sono collocate preferibilmente alle spalle degli stabilimenti
balneari laddove la profondità dell’arenile lo consenta In tali aree possono essere
realizzate strutture stabili di tipo aperto quali giostre, luna park, cinema e teatro
all’aperto su strutture metalliche e lignee. La previsione di tali strutture deve essere
attentamente valutata dal Comune per l’impatto ambientale che le stesse potrebbero
avere. Comunque queste devono collocarsi ad una adeguata distanza dagli
stabilimenti balneari. Tali aree possono essere destinate anche all’attività di noleggio,
locazione e rimessaggio delle imbarcazioni. In quest’ultimo caso possono anche
essere ubicate in prossimità della linea di costa e, comunque, in maniera tale da non
recare intralcio alle attività delle limitrofe concessioni.(…)

Aree di ristrutturazione E
Sono aree soggette a ristrutturazione e consolidamento perché fortemente erose e/o
altamente degradate dal punto di vista ambientale e urbanistico. In tale aree possono
essere rilasciate provvedimenti per la loro bonifica e/o risanamento solo in favore di
Enti Pubblici.(…)

Aree di interesse pubblico F
Sono aree destinate alle opere pubbliche o in corso di realizzazione. Vi rientrano
tipologie di opere quali strade litoranee, passeggiate,marciapiedi, piste ciclabili, zone
a verde, parcheggi, etc.(…)

Area per Trabucchi T
Sono aree destinate alle concessioni demaniali attuali e per le future riferite ai
“trabucchi”. La loro regolamentazione ed utilizzo è rimandata alla normativa in vigore.

 

Share

1 pensiero su “Piano spiaggia comunale: è tempo di osservazioni.

  1. Sule aree di balneazione libera devono essere posti dei raccoglitori di immondizia con la differenziazione dei rifiuti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *